6     5

Piazza Dante, 60 Napoli

Aperta su richiesta. 

 

La chiesa si trova all’inizio dell’esedra vanvitelliana di piazza Dante ed è la ricostruzione, realizzata tra il 1729 e il 1735 ad opera di Domenico Antonio Vaccaro, di una badiale, detta di Santa Maria della Provvidenza, risalente alla fine del sec.XVI. Nel 1615 in cardinale Pignatelli donò la cappella ad una congregazione di 72 sacerdoti che avevano come patrono l’Arcangelo Gabriele.

I padri portarono in una teca d’argento le reliquie di San Nostriano, vescovo e martire napoletano, e il dipinto di San Michele attribuito a Giuseppe Marulli.

La comunità religiosa si distinse nell’assistere i malati durante la peste del 1656, quando la piazza antistante fu destinata a lazzareto.

La chiesa è a croce greca. Sul transetto absidato è impostata la cupola, con base ottagonale, la cui superficie è interrotta da otto finestrine. Altre due aperture ellittiche assicurano una migliore luminosità. Sull’altare maggiore, incorniciato da figure in stucco di Bartolomeo Granucci, il dipinto che raffigura l’Arcangelo Michele. Sugli altari laterali due dipinti ovali, ancora di Domenico Antonio Vaccaro, rappresentano l’estasi di Sant’Irene e sant’Emiddio in preghiera davanti alla Triade. La facciata subì diversi rifacimenti, l’ultimo risalente al 1873 a cura dell’architetto Alfonso Bologna.

 

 

Dove Siamo

Via Portamedina, 41

80134 Napoli

Vedi Mappa

Apertura

Lunedì - Sabato | 09.00 - 14.00

Prenotazione obbligatoria

Prenota la visita