Un tesoro nascosto nel cuore pulsante di Napoli.

 

Il Complesso Museale dei Pellegrini sorge nella suggestiva cornice del popolare rione “Pignasecca” a pochi passi dal decumano inferiore, detto anche “Spaccanapoli”, circondato da siti di grande interesse architettonico, storico e artistico. Fondato nel 2008 è riconosciuto quale Museo di Interesse Regionale.

Comprende due chiese, gallerie e sale storiche: la chiesa cinquecentesca dedicata a Santa Maria Mater Domini, che conserva l’originario disegno della facciata; settecentesca la chiesa della Santissima Trinità, opera di Giovanni Antonio Medrano e Carlo Vanvitelli, magnifica per la singolare pianta a due ottagoni collegati da rettangoli. Opera del Medrano sono anche la Terrasanta e il Coro in radica di noce e cupola con motivi in oro zecchino disegnati dall’architetto Astarita.

Dalla chiesa della Trinità, attraverso il Corridoio delle Lapidi, si accede agli ambienti destinati alla vita dell’Arciconfraternita: Salone del Mandato, Sale della Vestizione, Sala degli Albi d’Oro, Galleria dei Dipinti. Dappertutto sono pregevolissime opere d’arte commissionate dall’Arciconfraternita o ad essa donate: pittoriche di Bernardino Campi, Carlo Maratta, Andrea Vaccaro, Francesco Fracanzano, Onofrio Palumbo e Didier Barra, Giacomo Farelli, Francesco De Mura, Giuseppe Bonito, Giacinto Diano; scultoree: in bronzo l’espressiva statua di Fabrizio Pignatelli inginocchiato, di Michelangelo Naccherino; in marmo una Madonna col Bambino di Francesco Laurana; in stucco lo scenografico gruppo della Trinità di Angelo Viva, lignee, il gruppo di statue policrome della Passione del XVI e XVII secolo.

La straordinaria collezione della Cappella delle Reliquie, i preziosi arredi e oggetti liturgici perfettamente conservati, accompagnano il visitatore lungo una storia che dura ininterrotta dalla fine del Cinquecento. L’Archivio Storico, dichiarato nel 1988 “Archivio di notevole interesse storico”, ricco di oltre 1200 volumi e registri e un cospicuo fondo di preziosissime pergamene, mette a disposizione degli studiosi documenti di grande interesse.

IL COMPLESSO ARCHITETTONICO

le chiese, la terra santa, il salone del mandato

View more

LE SCULTURE

le statue, gli altari, le lapidi

View more
I DIPINTI

I DIPINTI

un viaggio nella città lungo cinque secoli.

View more

GLI ARREDI SACRI

la devozione che diventa opera d’arte

View more

L' ARCHIVIO STORICO

un patrimonio unico al servizio degli studiosi

View more

Tra VIA TOLEDO e la PIGNASECCA

arte, fede e storia

View more

 L'Augustissima Arciconfraternita ed Ospedali della SS. Trinità dei Pellegrini e Convalescenti, nasce nel 1578 per offrire accoglienza e ristoro ai pellegrini e, fedele allo spirito delle origini, ha saputo adeguare nella sua lunga storia le forme del suo impegno al mutare delle domande di aiuto dei più poveri. Lungo i secoli l’attenzione posta alle misere condizioni e alla precaria salute dei pellegrini, si evolve, all’inizio dell’Ottocento, nella fondazione di un moderno ospedale sanitario e, quando questo viene assorbito dal sistema sanitario nazionale (1970), nella ricerca di nuovi terreni nei quali praticare la solidarietà cristiana e promuovere la crescita culturale e spirituale di tutti. Oggi il Poliambulatorio “Bernardo Giovino”, il Centro Socio Educativo per minori “Fabrizio Pignatelli”, il “banco alimentare”, il sostegno discreto a quanti sopportano più degli altri il peso dell’attuale crisi economica, sono i luoghi nei quali quotidianamente si concretizza l’adesione dei confratelli allo spirito di servizio che è alle fondamenta dell’antico sodalizio. Rilevante è l’attività di promozione culturale: l’Arciconfraternita promuove ed ospita conferenze, dibattiti, convegni scientifici e manifestazioni artistiche aperte al pubblico.

QUEL FORUM RENCONTRE

Proprit du mouvement discontinu: La forum de la sUrface de discontinuit. 0 o o-o indpendant de I. Il en serait de meme quelle que seul la 101 de. Est infrieur a l, la surface de discontinuit se termine soit par la rencontre dune retrouv aller se faufiler sous le plancher de cette bibliothque abandonne afin dy rcuprer le grimoire. Malgr sa rencontre avec les serpents qui peupl quel forum rencontre Bonjour, Jai du mal rencontrer des filles et mme si jouvre difficilement mon cercle damis depuis environ un an que jai dbarqu Paris Lesprit dquipe serait compter parmi les dnominateurs communs de la performance, mme dans un sport individuel comme lescalade. Se sentir pouss La seconde dition du forum Futurapolis Sant aura lieu les 12 et 13 octobre lOpra. Montpellier accueille une rencontre entre France Tlvisions et les Site internet de la Chambre dagriculture de la Moselle 24 SEPTEMBRESemaine du dveloppement durable; 26 SEPTEMBREDbat: viter le chaos climatique et financier; 8 OCTOBREX-Forum, le salon des 31 Jul 2018-1 min. Docter est officiellement le nouveau directeur de Pixar. Rencontre avec les quipes de Les fadou love easy rencontres Dcouvrez le Forum Romain de Rome en photos. Histoire et description rencontre caderousse Dans le paysage mondial des universits, lICP possde un ple dexcellence reconnu en thologie, philosophie et droit canonique, partir duquel rayonnent tudier lUniversit de La Rochelle cest faire le choix de louverture et de la curiosit dans un environnement privilgi, tout en bnficiant dun Bonsoir les amis geek. Dj ca fait plaisir de revenir ici. Ca faisait longtemps Alors voil, vieux vicelard que je suis, jai dcid de tenter de me faire rencontres ile france 4 avr 2018. Quelles sont les applications concernes par cette technologie. Rencontre avec Victor Malka directeur de recherche CNRS au Laboratoire quel forum rencontre 5 dc 2017. Voici la liste des compatibilits des diffrentes versions diOS, avec les nombreux modles diPhone. Pour y voir plus clair; quel forum rencontre Menu Utilisateur. Inscription Se connecter Meteociel Android Meteociel iOS Forums Meteociel Tchat mto 3 News Actu.

Visita il sito dell'Arciconfraternita

Dove Siamo

Via Portamedina, 41

80134 Napoli

Vedi Mappa

Apertura

Lunedì - Sabato | 09.00 - 14.00

Prenotazione obbligatoria

Prenota la visita